Crivelli: «L'Europa non imponga aumenti dell'IVA»

L'Europa ha mandato l'ennesima lettera al governo relativa agli squilibri della nostra economia. Peccato che anche questa volta i tecnici dell'Unione Europea non abbiano avuto alcuna idea migliore se non quella di sostenere sia necessario aumentare l'IVA, passando dal 22% al 24% e addirittura dal 10% al 13% per quanto riguarda l'IVA agevolata. Non riescono a capire che in questo modo non si farà altro che fiaccare i consumi e massacrare la pur debole ripresa che si è avuta nell'ultimo periodo?
Andrea CRIVELLI

Scopri di più sul mio sito: http://andreacrivelli.it/?p=25801715

Pubblicato da Andrea CRIVELLI su Mercoledì 15 marzo 2017

Tagged with: