Ieri in un Consiglio provinciale durato moltissimo, con momenti di grave imbarazzo per la “maggioranza “ a guida PD, è stata proposta l’assunzione di una nuova figura dirigenziale.

Questa scelta, ovviamente non condivisa dalla maggior parte dei Consiglieri provinciali, ha prodotto un emendamento di “buon senso”, proposto e supportato anche dal gruppo della  “Provincia dei Comuni” e infine, dopo lunga mediazione, accettato, nell’imbarazzo generale, anche dal Partito Democratico.

Ritenevamo infatti una scelta politicamente sbagliata quella di prevedere l’ulteriore assunzione di un Dirigente per l’area tecnica, quando si può garantire la stessa efficienza, efficacia ed economicità valorizzando figure professionali esistenti nell’organico dell’Ente, certamente  con un minor impatto economico sulle casse  della Provincia ;  è opportuno ricordare, infatti, che il costo di un Dirigente è di poco inferiore a  100.000 € annui, una cifra niente affatto irrisoria se si considera, per esempio, che per l’anno in corso gli interventi manutentivi sulla segnaletica orizzontale delle strade provinciali hanno un importo complessivo di soli 200.000 € per l’intero territorio.

Le grosse difficoltà di bilancio nelle quali si trova la Provincia di Novara, che ha già dichiarato il pre-dissesto e le necessità del territorio novarese di avere una manutenzione ordinaria delle strade, un taglio dell’erba costante, una segnaletica orizzontale a norma e la manutenzione per gli edifici scolastici, stride con la priorità del Presidente Besozzi di spendere 100.000 € all’anno per un dirigente.

Non possiamo che essere felici che ieri, nell’Assemblea di Palazzo Natta, l’emendamento proposto che cancella la possibilità di assunzione del dirigente sia stato approvato e che abbia prevalso il buonsenso.

I Consiglieri provinciali

Andrea Crivelli – Ivan De Grandis
Michela Leoni – Massimo Marcassa – Luca Piantanida

In Consiglio provinciale per discutere del bilancio previsionale 2017!

Pubblicato da Andrea Crivelli su Lunedì 17 luglio 2017